Cosa, Come e Dove mangiare a Cuba

Come si mangia a Cuba ma soprattutto cosa si mangia in questa splendida terra?

La cucina cubana chiamata “creola” può essere considerata un misto tra cucina spagnola e cucina africana. Questa cucina riesce a soddisfare tutti i palati grazie alla varietà di pietanze presenti sulle tavole, che mescolate e cucinate tra di loro danno vita a dei piatti molto buoni, nutrienti ma allo stesso tempo molto semplici.
Sulle tavole dei cubani troviamo le verdure quali pomodori, cetrioli, ravanelli, peperoni, non mancano mai le patate, carne di maiale e di pollo cucinate in genere al forno con cipolle e alcune spezie locali, il tutto quasi sempre accompagnato da riso in bianco.
La cucina cubana è ricca anche di legumi, potrà capitarvi spesso di mangiare minestre di ceci, di fagioli o di legumi vari, tutte molto buone.
Un piatto tipico che potreste avere il piacere di mangiare durante il vostro soggiorno cubano è l’ ajiaco i cui ingredienti principali sono fagioli neri, mais, carne di maiale e zucca, un piatto semplice ma allo stesso tempo molto saporito.
Altra prelibatezza che non potrete perdervi per nulla al mondo è  il platano fritto: vi sembrerà di mangiare le nostre patatine fritte ma quelle sono ancora più buone!
Essendo circondata dal mare, una risorsa primaria dell’economia cubana non può che essere il pesce, il pescado, cucinato al forno con tante verdure e tante spezie: ottimo il pargo (cernia) al forno!
Altra preziosa risorsa sono i crostacei, in particolar modo le aragoste (langostas) che possiamo trovare nei vari ristoranti e paladar, decisamente a buon prezzo, cosa impensabile da noi! Quindi se siete amanti dei crostacei approfittate di questa ghiotta opportunità e fatevi una bella scorpacciata di langostas, da gustare sia al forno che in umido!
Immancabile sulle tavole anche la frutta soprattutto quella tropicale! Mango, papaia, avocado, ananas e banane (queste ultime due sono leggermente più piccole delle nostre) sono i frutti tipici che potrete trovare nei diversi ristoranti, paladares, case particulares e anche nelle bancarelle dei mercati delle varie città.

Se durante il vostro tour riuscite a passare per il parco nazionale Cienaga de Zapata, all’interno della provincia di Matanzas, affacciato direttamente sul mar dei Caraibi, potreste avere la fortuna, se ne avrete il coraggio, di assaggiare carne di coccodrillo! Tale zona essendo composta dal 75% di zone paludose e lagunari, rappresenta la principale zona umida dell’isola che costituisce l’habitat  ideale per la riproduzione e ripopolazione dei coccodrilli. Solo all’interno del parco è legale, e quindi possibile, mangiare carne di coccodrillo! Se riuscite a non farvi impressionare da questo “particolare” cibo vi consigliamo assolutamente di approfittarne, difficilmente vi capiterà nuovamente questa occasione! Il sapore di questa carne è un misto tra carne di maiale e pollo; fritto il coccodrillo è molto buono!

E per finire, cosa bevono questi cubani? Impossibile andare a Cuba e non provare il tipico Rum (ron) cubano, magari accompagnato anche da un buon sigaro! Ci sono tante case produttrici di Rum e quindi non avrete che l’imbarazzo della scelta.
Inoltre non fatevi mancare un bel mojito alla Bodeguita del Medio o un buon Daiquiri al Floridita, proprio come faceva Ernest Hemingway!
Anche la birra è molto apprezzata: è più leggera rispetto alla nostra e a basso contenuto alcolico, più facile da bere visto il caldo presente sull’isola.
Il vino invece è quasi completamente importato perché la conformazione dell’isola non ne permette una buona coltivazione. Interessante è anche il caffè: più aromatico e più leggero rispetto al nostro.
Infine per fare un buon Cuba Libre, non può mancare la coca cola, con la quale spesso i cubani pasteggiano durante i pasti.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.